L’amore rende chiaroveggenti, spinge lo sguardo più in alto e più nel profondo

Una ispirazione buona mi ha visitato in questa mattina lungo la via del ritorno dalla santa Messa dopo aver ricevuto la grazia di venir inabitato dalla presenza del e dell’amore del Cristo eucaristico, mentre contemplavo il chiarore di questo nuovo e strano giorno così ricco di luce.

L’amore, l’amore reale, operoso, attivo, l’amore paziente, silenzioso e che sa attendere, dilata il cuore.

L’amore è un peso dolce, è un giogo dolce e al tempo stesso doloroso; ci divide da noi stessi, ci fa perdere noi stessi e fa tornare rinnovati a noi stessi, allarga il cuore e al tempo stesso lo ferisce; lo sacrifica e perciò lo salva.

«Dividimi dalla mia anima, così ch’io veda
i peccati come ferite aperte, e l’impavido battito della vita
finché io possa salvare me stesso come farei
con uno sconosciuto per strada».
GKCLa spada della sorpresa

L’amore amplifica il cuore, lo rende più capiente, più capace, più ospitale. Non è mai invano. Dona pace, dona luce, una luce che scalda, appena appena, come una lampada; dona freschezza, come l’acqua che zampilla, dona libertà, dona follia, dona chiarezza.

Guardate a Lui e sarete raggianti, *
non saranno confusi i vostri volti.
Sal 33

«L’amore rende chiaroveggenti, spinge lo sguardo più in alto e nel profondo. Ordina e fissa la verità finita intorno al polo della verità assoluta. Mediante il movimento della sua dedizione viene inondato da flutti di verità, il cui contrassegno è una pienezza che non scade in schemi umani. Perciò l’amore, quanto più si rivela, tanto più riceve sempre più nuove verità da rivelare. La sua interiore ricchezza aumenta a misura che si dona. Il suo mistero cresce quanto più si manifesta. […] L’irriducibile residuo dell’incomunicabile in ogni dedizione e svelamento che aumenta con l’aumentare della comunicazione, lascia brillare dietro il libero svelamento come segno della verità questa ulteriore qualità di ogni verità: che nasconde in sé stessa un mistero che resta»

HUvBVerità del Mondo

Agosto 18, 2020
Un cristiano può giocare ai videogiochi?

"...eppure mancavamo o nello scrivere o nel leggere o nello studiare meno di quanto si esigeva da noi. Non che mi difettasse, Signore, la memoria o l’intelligenza: tu me ne volesti dotare a sufficienza per quell’età; ma mi piaceva il gioco e ne ero punito da chi, a buon conto, non si baloccava meno di […]

Maggio 3, 2020
Non abiterà nella mia casa, chi agisce con inganno, * chi dice menzogne non starà alla mia presenza. Sal. 100

I miei occhi sono rivolti ai fedeli del paese † perché restino a me vicino: * chi cammina per la via integra sarà mio servitore. Non abiterà nella mia casa, chi agisce con inganno, * chi dice menzogne non starà alla mia presenza. Salmo 100   asdasdasd

Maggio 3, 2020
Chi dimora in Cristo osserva i Suoi comandamenti

Chi dice: «Lo conosco» e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui. Chi dice di dimorare in Cristo, deve comportarsi come lui si è comportato. 1Gv 1, 4-6 Per conoscere Cristo, per dimorare in Cristo, occorre osservare i suoi comandamenti, comportarsi come Lui si è comportato, avere in noi […]

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti per ricevere la rassegna settimanale, rimanere aggiornato sulle attività, gli eventi e le novità editoriali.


Le nostre rubriche

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito! Top facebook-square linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram